Slide background

Cori riuniti 34-18In attesa del concerto del 7 dicembre in Duomo

Il prossimo appuntamento è previsto per venerdì 7 dicembre alle 21, con il concerto in occasione della solenne celebrazione di sabato 8 dicembre che vedrà il ritorno della statua dell'Assunta in Cattedrale

Note che arricchiscono lo spirito di tutti
Si è conclusa tra gli applausi e il consenso generale "Musica a Palazzo", la rassegna di tre concerti che nel mese di settembre si sono svolti nel cortile di Palazzo Vescovile e in Cattedrale. Un'iniziativa voluta dal Vescovo di Carpi, monsignor Francesco Cavina, che fin dalla riapertura del Palazzo Vescovile, lo scorso anno, ha espresso il desiderio di fare conoscere i luoghi e il giardino dell'Episcopio a tutti i cittadini e di farlo nel modo più coinvolgente: con la musica. "I tre concerti sono stati ampiamente partecipati e apprezzati dai presenti - commenta monsignor Francesco Cavina -. Tale risultato è uno stimolo a proseguire su questa strada e migliorare ulteriormente il programma. Ciò per garantire che sempre più le persone possano apprezzare la bellezza della musica che contribuisce ad arricchire lo spirito". I primi due concerti, nel cortile del Vescovado, hanno registrato più di 200 partecipanti, saliti a ben oltre i 300 durante l'ultimo appuntamento, che per questioni climatiche si è svolto in Duomo. Ad inaugurare i concerti, il 9 settembre, è stata "La Serenissima" (La Scuola Veneziana). Protagonisti del concerto di musica barocca di Venezia è stato un trio dell'Accademia Hermans: Fabio Ceccarelli, flauto traversiere, Alessandra Montani, violoncello e Fabio Ciofini, clavicembalo, tre artisti tra i maggiori specialisti a livello nazionale della musica barocca, antica. Sono state eseguite musiche di Antonio Vivaldi, Tommaso Albinoni, dei fratelli Alessandro e Benedetto Marcello, Giovanni Benedetto Platti. Il programma è proseguito, il 21 settembre, con i "Cori Uniti", ossia il Coro Ushac "Arcobaleno" e il Coro "Le Nuvole" Gruppo Parkinson Carpi, diretti dal M° Francesca Canova, specializzata in musicoterapia. Ultimo appuntamento lo scorso 27 settembre con il "Concerto di San Bernardino", che ha segna un gradito ritorno a Carpi: quello del trombettista Marco Pierobon e dell'organista Paolo Oreni. I due maestri di fama internazionale hanno proposto una rielaborazione per tromba e organo de "Quadri di una esposizione", composta da Modest Mussorgsky ispirandosi alle opere del giovane artista e amico Viktor Hartmann

Diocesi di Carpi

all rights reserved

powered by duemmeweb