Slide background

Trent’anni di Notizie  Si ripercorre la storia del settimanale
In vista del trentesimo compleanno di Notizie, che ricorre nel 2016, inizia su questo numero (25 del 19 luglio 2015) il cammino che ci porterà a ripercorrere la storia del settimanale anno dopo anno, in parallelo con i principali eventi che hanno riguardato la Chiesa di Carpi, l'Italia e il mondo. Il 23 novembre 1986 iniziava dunque l'avventura di Notizie con un "foglio modestissimo", quattro pagine, che il Vescovo Alessandro Maggiolini volle fortemente per "parlare alla città e alla diocesi con la concretezza degli avvenimenti". "Il Notiziario carpense-mirandolese sull'Avvenire d'Italia - racconta Romano Pelloni, primo direttore di Notizie - aveva cessato di esistere vent'anni prima, nel 1966. In seguito vi fu anche un tentativo per uno spazio su La cittadella di Mantova, ma durò poco. Suppliva in maniera molto modesta CentroD, il mensile dell'Azione cattolica che io creai nel 1971, tuttavia ad un Vescovo scrittore e giornalista come monsignor Maggiolini non bastava. Insomma, non gli andava proprio giù che la sua diocesi non avesse nemmeno 'un tam tam', come ebbe a scrivere". Professor Pelloni, come si arrivò al settimanale vero e proprio? Quando si organizzarono i festeggiamenti per il restauro della Sagra, io ebbi l'incarico di preparare dei fogli informativi settimanali, dal titolo "Pietre vive", che si portavano a mano parrocchia per parrocchia. Quell'esperienza piacque e così dopo pochi mesi è nato Notizie. La locandina che lo propagandava per avviare gli abbonamenti postali riprendeva proprio il tam tam invocato da monsignor Maggiolini. La risposta venne subito ed abbondante: in poco tempo si raggiunsero le 700 copie. Da chi era composta la redazione? Era formata da me, dai due vice direttori, Roberto Cigarini per l'Azione cattolica e Vincenzo De Pisa, responsabile dell'Agesci, da don Carlo Malavasi, la vera anima del settimanale, e da alcuni responsabili delle principali associazioni culturali ed educative della diocesi. Alcune foto delle immancabili cene di fi ne anno testimoniano questo periodo. Tali cene erano l'unica ricompensa del lavoro fatto con tanta passione ed entusiasmo. Che tipo di informazione si scelse di dare? Notizie, seppur piccolo, ebbe a mio parere il merito di dare una voce al mondo cattolico anche sui problemi cosiddetti "civili". Allora non era così semplice la convivenza di stili di vita diversi e la discussione su problemi etici, culturali e morali aveva accenti molto più battaglieri di oggi. Lo si può rilevare, rileggendo certe pagine, fi n dal primo anno di vita, il 1987. Vorrei ricordare inoltre che negli anni '70, gli anni del "ciclostile", sorsero tante piccole testate anche del mondo cattolico, come i notiziari dell'Uffi cio Missionario diocesano, di Agenda, il mensile dei genitori per i problemi della scuola, e dello Csi. Un eff etto della nascita di Notizie fu che quelle testate utilizzarono questo nuovo strumento il quale, essendo un settimanale, era più rapido nella comunicazione degli eventi e nel portare alla ribalta questioni e dibattiti. Not (1-continua)

Foto_Storica_Notizie25-15Chiesa - Dall'Anno mariano all'attentato a don Cavazzuti
"Notizie stringate. Non abbiamo bisogno di pezzi di bravura. Ma di conoscerci, sì". Così scriveva monsignor Maggiolini nel suo primo editoriale a indicare le linee programmatiche del settimanale. Ecco, allora, sfogliando Notizie dal 1986 al 1987 - un vero e proprio tuff o nella nostra "microstoria" locale - le iniziative della Diocesi e delle parrocchie, la presentazione, di volta in volta, degli uffi ci diocesani e delle aggregazioni laicali, lo spazio fi sso dedicato alle missioni. 1° gennaio 1987: Papa Giovanni Paolo II indice l'Anno mariano. "Su Notizie - racconta Pelloni - monsignor Maggiolini fece pubblicare il documento con cui stabiliva le intenzioni di preghiera, fra cui anche allora quella primaria per le vocazioni sacerdotali e religiose, e i luoghi dove ottenere l'acquisto delle indulgenze, la Cattedrale e il Duomo di Mirandola, entrambi intitolati a Maria Assunta". 3 maggio 1987: si verifi - ca il terremoto con epicentro vicino a Reggio Emilia. I danni maggiori interessano il centro storico di Carpi, in particolare chiese ed edifi ci pubblici. Al di là dell'evento sismico, la Chiesa madre della Diocesi necessita comunque di urgenti restauri, per questo Notizie dà risonanza alla campagna "Salviamo la Cattedrale". "Ci fu l'ampia partecipazione di enti pubblici, associazioni, banche e imprese - ricorda Pelloni -. Notizie, insieme all'associazione Il Portico, organizzò una mostra storica nei locali del Museo Civico, mentre su ogni numero era riportato l'immancabile elenco degli off erenti. Grazie a questa collaborazione del territorio si poté fi nalmente dire 'in Cattedrale non piove più'". 27 agosto 1987: don Francesco Cavazzuti, missionario in Brasile, subisce l'attentato che lo rende cieco. "Tante le testimonianze di vicinanza espresse dalle realtà ecclesiali e dalle autorità civili, anche a livello nazionale - sottolinea Pelloni -. Tutta la Chiesa locale si strinse a don Francesco nella preghiera. Una reazione di fede, solidarietà, stima e affetto che Notizie contribuì a documentare e a divulgare". Not

Il 19 ottobre si verifica il "lunedì nero" delle borse mondiali: l'indice Dow Jones perde 508 punti, più del 20 per cento del suo valore, trascinando nel disastro gli altri mercati mondiali. Tale crisi economica segna la fi ne della grande bolla speculativa iniziata nei primi anni '80. Il premier russo Gorbaciov è l'uomo dell'anno per il settimanale Time. In uno storico discorso al Parlamento sovietico, indica la necessità di un radicale cambiamento dell'economia dello stato socialista, contribuendo in modo decisivo alla fi ne della guerra fredda. "Trasparenza" delle decisioni dell'apparato statale, "rinnovamento": "glasnost" e "perestrojika" diventano parole di uso comune anche in Occidente. In Italia, si tengono il 14 giugno le elezioni politiche per la decima legislatura. In questa occasione la Conferenza Episcopale Italiana pubblica la nota "Sul momento attuale della vita del Paese". Alle elezioni il Partito Socialista Italiano guidato da Bettino Craxi - che tra il 1983 e il 1987 aveva guidato due governi di Pentapartito - ottiene il miglior risultato dal 1958. La Democrazia Cristiana recupera consensi rispetto al 1983; un proprio esponente, Giovanni Goria, è il presidente del Consiglio nominato dopo questa consultazione.

 

Diocesi di Carpi

all rights reserved

powered by duemmeweb