Slide background

1991: le interviste agli "osservatori esterni" e la proposta di una festa "col Patrono"

Storia di Notizie 29-15


"A dare l'inizio al 1991 - sottolinea Romani Pelloni, allora direttore del settimanale diocesano - è una notizia che oggi
si potrebbe dire controcorrente. Si registra infatti un aumento delle adesioni all'insegnamento della religione cattolica nelle scuole presenti in Diocesi, raggiungendo ben il 99,74 per cento nel mirandolese e l' 86,78 per cento nel carpigiano". Nel primo numero del '91 si dà inoltre il via ad una lunga serie di interviste ad "osservatori esterni" sulla Chiesa di Carpi. "Troviamo, fra gli altri, il giornalista Florio Magnanini - ricorda Pelloni - Giancarlo Dotti, sindacalista, l'industriale Mario Veronesi, 'padre' del distretto biomedicale mirandolese. Poi, numero dopo numero, tanti nomi noti: l'architetto Pier Daniele Terzuolo, Ruggero Po, allora direttore di Radio City, il fotografo Beppe Lopetrone. Famosa - aggiunge - l'intervista che feci al cantante Paolo Belli, reduce da Sanremo il quale ci diceva: 'Credete nei giovani'. Questi contributi gettarono le basi per una reciproca stima che nel tempo ha dato i suoi frutti". Contemporaneamente, in redazione si punta con la campagna abbonamenti a raggiungere le 3 mila adesioni: per questo dal 1991 si fissa alla seconda domenica di gennaio la giornata del settimanale diocesano. Scorrendo le cronache dell'anno, la rubrica "Salviamo la Cattedrale" segnala, volta per volta, tutti i dettagli e i costi del restauro dell'edificio, insieme ai fondi stanziati e alle donazioni. Un altro progetto su cui Notizie insiste è quello - significativo il titolo "San Bernardino da Siena: chi era costui?" sulla prima pagina del 2 giugno - "di ricordare meglio il Patrono della città e della Diocesi - osserva Pelloni - sia promuovendo una maggiore conoscenza della sua predicazione sia con la proposta, rivolta in particolare ai comuni, di organizzare in maggio una festa popolare appunto 'col patrono'". Purtroppo, aggiunge Pelloni, "lo Statuto Comunale' di Carpi 'dimentica' di citare la famiglia come istituzione fondamentale. Notizie se ne lamenta e nasce una campagna affinché la struttura base della società sia riconosciuta come tale". Fedele alle sue origini, Notizie, prosegue Pelloni, "continua a riportare servizi sulla società, l'economia, le missioni, la scuola, lo sport. La Lapam promuove incontri per valorizzare la specificità del lavoro femminile, dalle imprenditrici alle dipendenti. Tanti ragazzi e ragazze scelgono di vivere esperienze di servizio civile all'interno della Caritas e di Porta Aperta. Il Movimento Terza Età, guidato da Pippo (Antonio) Prandi crea gemellaggi con analoghi gruppi in Italia. La Festa più pazza del mondo, con l'edizione del 1991 in piazza Martiri, riesce a trasformare il 'Borgo Noioso' in uno spazio gioioso a misura di giovani". Fra gli eventi ecclesiali, ricorda Pelloni, "l'ammissione al diaconato di quattro sposi, Stefano Zerbini, Giuliano Mantovani, Gianni Zini e Paolo Capiluppi; è la Chiesa che si rinnova. Romana Zelocchi, presidente della Caritas, tiene un convegno di più giorni perché l'aiuto ai poveri diventi un dovere sociale, unendo giustizia e carità. Infine - conclude - il Vescovo monsignor Bassano Staffi eri indice il decreto delle visite pastorali nelle parrocchie, da svolgersi a partire dalla primavera 1992". Occasioni, queste, scrive Notizie, "di conoscenza reciproca" ma anche "di autentica carità", "nella correzione fraterna" e "nella ricerca di una risposta più consona al Vangelo e alle esigenze degli abitanti".

Not

 

Don Zeno, Lokossa e la Giornata della gioventù

15 gennaio 1991: ricorre il decimo anniversario della morte di don Zeno Saltini. Notizie lo ricorda con un ciclo di testimonianze. "Come lo ricordano i carpigiani, da San Giacomo Roncole a Fossoli?" si legge. E ancora: "Don Zeno è figlio della nostra terra, fra noi ha pensato ed attuato un modello ardito di fraternità e di accoglienza, che continua a stupire". Una ricca mostra fotografica "Don Zeno, immagini di una vita", fa tappa a Carpi e a Mirandola tra settembre e ottobre: all'inaugurazione giungono ben un migliaio di visitatori. 1

1 giugno 1991: dopo i primi contatti nel 1985, monsignor Robert Sastre, vescovo di Lokossa in Benin, fa visita a monsignor Bassano Staffi eri. Un incontro cordiale in cui i due Pastori prendono in esame i sei anni di collaborazione fra la Diocesi carpigiana e quella beninese. Si confermano i legami di stima, di fraterna disponibilità, di attenzione reciproca, nell'intento di "far sì - si legge su Notizie - che ciascuna Chiesa possa mettere a disposizione dell'altra tutta la propria ricchezza". Particolarmente impegnati sono i Volontari per le Missioni, che promuovono vari progetti a sostegno della Diocesi di Lokossa, sia tramite l'invio diretto di volontari, sia con l'animazione missionaria nelle loro parrocchie di appartenenza.

14-15 agosto 1991: si tiene la Giornata mondiale della gioventù a Czestochowa. Oltre 250 i pellegrini della Diocesi, in rappresentanza di parrocchie, associazioni e movimenti. Sono gli stessi partecipanti a scrivere una serie di contributi su Notizie, che, da parte sua, sostiene un'ampia risonanza della Gmg all'interno della Chiesa carpigiana. Da Czestochowa emergono due aspetti importanti: "un'unica fede e una carità attuata fino a privarsi del necessario", commenta Notizie, sottolineando il gesto di alcuni giovani della Diocesi che "hanno vuotato lo zaino di viveri e il portafoglio per dare da mangiare ai pellegrini russi". Alcuni di quegli stessi giovani, a distanza di 20 anni, nell'ottobre 2011, si sono ritrovati a Gargallo, con lo stesso entusiasmo, per ricordare l'indimenticabile esperienza vissuta.

Diocesi di Carpi

all rights reserved

powered by duemmeweb