Slide background

Storia_Notizie_28-15Il 1990 tra "rinnovamento" della catechesi ed impegno dei laici 
Molte iniziative pastorali riportate su Notizie nell'anno 1990 si riferiscono al "rinnovamento" della catechesi degli adulti e ad un loro maggiore coinvolgimento. A dicembre, per la prima volta in Diocesi si consegnò solennemente il mandato per la catechesi a 391 fra adulti e giovani, "gente seria - si legge su Notizie - che ha l'hobby di servire la Chiesa". Proprio in quell'anno, ricorda Romano Pelloni, allora direttore del settimanale "si tenne, a cura della Commissione liturgica, il primo convegno diocesano 'dei musici', che vide la presenza di oltre 110 partecipanti, tra cantori e musicisti, e che contribuì ad arricchire le celebrazioni liturgiche di tante voci nuove". Il 25 marzo di quell'anno, la Diocesi si riunì per un evento ecclesiale di particolare risonanza, come sottolinea Pelloni: "Il maestro Germano Rustichelli, figura 'storica' della Chiesa carpigiana, già presidente dell'Aimc e poi dell'Azione Cattolica diocesana, fu consacrato primo diacono permanente in Diocesi, in una commuovente cerimonia alla presenza della moglie Lina. Dopo di lui altri adulti e giovani lo seguirono nella vocazione al diaconato permanente". Per quanto riguarda l'ambito più propriamente "civile", Notizie, spiega Pelloni, "diede spazio dal mese di aprile ad una serie di articoli di Dante Colli volti in particolare a stimolare l'impegno dei cattolici nella politica e nella società. Da parte mia, a maggio riportai dettagliatamente i risultati delle elezioni regionali, provinciali e comunali, raccolti comune per comune, per conoscere l'orientamento politico nella Diocesi". Un tema urgente che venne alla ribalta fu quello riguardante "l'arrivo e l'integrazione di famiglie di immigrati di religione islamica - osserva Pelloni - così come la presenza di famiglie aderenti ai Testimoni di Geova. La 'questione' fu affrontata in particolare perché i figli di queste famiglie iniziarono a frequentare le scuole carpigiane". In generale, si cercò di valorizzare tutte le notizie "positive" dalla Diocesi e dal territorio, come "la nascita del Telefono Azzurro - elenca Pelloni - che, durante il 1990, seppe dare una pronta risposta nel modenese al numero più alto di richieste d'aiuto registrate; l'inizio della scuola per genitori dell'Age (Associazione Italiana Genitori); l'impegno costante della Caritas nella promozione umana; il ripetuto e ascoltato invito del Centro missionario affinché i giovani facessero esperienza di servizio in missione". Nota dolente venne tuttavia "dal calcolo dei danni del terremoto del 1987, per un totale di 3 miliardi di lire, mentre dallo Stato fu previsto lo stanziamento di 1 miliardo soltanto". Infine, Notizie iniziò ad ampliare e a perfezionare gli articoli di cultura, come quelli relativi ad eventi che diedero, per così dire, risonanza a Carpi, alla sua storia e alla sua arte, nel mondo. Ad esempio, il settimanale pubblicò a marzo la notizia dell'esposizione del volume "Un tempio degno di Roma" sulla Cattedrale di Carpi, curato da Dante Colli, Alfonso Garuti e Romano Pelloni, al Metropolitan Museum of art di New York, nell'ambito di una mostra di pubblicazioni edite dalle banche italiane. Il libro era stato in precedenza donato a Papa Giovanni Paolo II durante la visita a Carpi nel 1988. Vi furono poi, nel corso dell'anno, conclude Pelloni, "alcune iniziative legate alla regista Liliana Cavani e alla sua fi lmografi a, in dialogo con il mondo ecclesiale e in particolare con quello carpigiano".
Not

Un nuovo sacerdote, i cresimandi e la Sagra

2 giugno 1990: nel corso della Veglia di Pentecoste a Carpi si celebra l'ordinazione presbiterale del mirandolese Flavio Segalina per le mani del Vescovo Bassano Staffi eri. La Cattedrale è gremita di fedeli per una "grande esperienza di Chiesa". In precedenza Notizie aveva seguito il giovane tappa dopo tappa nel suo cammino in preparazione al sacerdozio, dando sempre risalto alle attività della pastorale vocazionale diocesana e alle testimonianze di altri giovani della Diocesi chiamati a servire il Signore in una vita di speciale consacrazione. 14 giugno 1990: si tiene per il vicariato di Mirandola e Concordia un'iniziativa che in seguito prenderà la forma di un appuntamento fisso nel calendario diocesano. E' l'incontro dei cresimandi con il Vescovo, per incoraggiare i ragazzi, come afferma monsignor Staffieri, "a continuare l'impegno assunto il giorno della Confermazione, inserendosi sempre più nella vita delle parrocchie". Positivo il riscontro: 110 i partecipanti, accompagnati da sacerdoti e catechisti. Notizie dà voce direttamente ai cresimandi e riporta le loro osservazioni. "E' stato proprio bello perché ho capito che il Signore vive dentro di noi - afferma un ragazzo -. Ho sentito dentro i doni dello Spirito Santo" 30 settembre 1990: è la data in cui il settimanale, tramite un articolo di Alfonso Garuti, pubblica la notizia della conclusione dei lavori di restauro della facciata della pieve di Santa Maria in Castello, la Sagra. Un lungo intervento conservativo, a cura della Soprintendenza di Bologna e del Comune di Carpi, con la consulenza dell'architetto Giovanni Gnoli. Il risultato, tolte le impalcature, "è stato superiore ad ogni possibile aspettativa", scrive Garuti, e "ha saputo valorizzare la partitura cromatica del prospetto", progettato da Baldassarre Peruzzi, "una delle più importanti realizzazioni che il Rinascimento abbia lasciato in terra emiliana".

Diocesi di Carpi

all rights reserved

powered by duemmeweb